DSCN0899

L’illuminazione dei sottopassi veicolari, hanno richiesto un’attenta ed elaborata attività di progettazione e di un accurato e preciso lavoro di realizzazione, sviluppati secondo le più recenti prescrizioni in materia di illuminamento delle gallerie, di risparmio energetico e di manutenzione. Il particolare, per il dimensionamento del sistema di illuminazione sono stati adottati i criteri di calcolo contenuti nella norma UNI11095 del dicembre 2003, recepita da un successivo Decreto del Ministero delle Infrastrutture.

Le condizioni particolarmente severe legate alla intensa viabilità, spesso congestionata, hanno reso necessarie tutta una serie di condizioni progettuali, sviluppate ponendo particolare attenzione sia alla realizzazione dell’impianto, utilizzando materiali in grado di garantire la massima durevolezza ed il minor impatto ambientale nell’esercizio normale ed in quello di emergenza, sia alla successiva gestione, riducendo al minimo i costi di manutenzione e di esercizio.

A seguito della realizzazione dei sottopassi veicolari di Corso Italia in Roma, la CEBAT si è vista impegnata in numerevoli opere di illuminazione tra cui vanno ricordate quelle relative ai siti di maggior interesse storico e culturale della città.

  • Galleria Principe Amedeo Savoia D’Aosta (PASA)
  • Sottopasso di Castel Sant’Angelo
  • Lungotevere della Vittoria
  • Lungotevere Mellini
  • Lungotevere Arnaldo Da Brescia
  • Lungotevere Michelangelo
  • Galleria Umberto I°

Illuminazione dei sottopassi veicolari di Roma
Date

1 gennaio 2017

Category

CONCLUSI